Cosa ho fatto in questi lunghi 7 anni

Ciao a tutti … Sono ancora qui …
Sono un ragazzo di 36 anni, sono in carcere da 7 anni per reati di vario genere ma nulla di grave.
Purtroppo per i miei errori sono lontano dai miei figli e dalla mia famiglia che abitano lontano da dove sono io, in carcere.
Sono molto pentito per quello che ho fatto, perché ho perso 7 anni della vita dei miei figli, non gli sono potuto stare accanto a crescerli come avrei voluto io, ma ormai il passato è passato, ora bisogna solo guardare il futuro senza più commettere gli stessi errori che ho fatto in passato.
lo mi sento veramente cambiato, sono molto più responsabile, so distinguere il bene dal male, le cose belle da quelle brutte.
In 7 anni vi posso assicurare che ho riflettuto su tutto, e ho capito i miei sbagli, sbagli che non farò mai più nella mia vita.
Ora vi racconto un pochino della mia vita. Purtroppo io ho avuto un’infanzia, una vita, non semplice, ho vissuto tante brutte esperienze, e tante storie che non mi sento di raccontare.
In questi 7 anni di carcere ne ho passate tante, ne ho viste di tutti i colori, ho conosciuto molta gente .
Sono un ragazzo molto semplice, tranquillo, insomma mi faccio la mia carcerazione nel modo meno pesante … anche se di pesante c’è tanto in quanto sono privo di libertà, lontano dai miei cari e questo, vi posso assicurare, è un dolore grande che porto dentro.
Ormai, mi manca 1 anno e mezzo per finire la mia condanna, e non vedo l’ora che questo incubo finisca al più presto!!
Vi racconto un pochino di cosa ho fatto in questi lunghi 7 anni da detenuto:

ho frequentato tutti i corsi che il carcere ha messo a disposizione …
ho lavorato come “porta vitto”, lavorante di sezione, insomma ho sempre svolto le mansioni che mi venivano proposte

ho frequentato la scuola interna ai carcere.
Qualche mese fa, mi hanno concesso “3 giorni di permesso premio”, e finalmente sono riuscito a passare a casa tre giorni accanto alla mia famiglia e ai miei cari.
Sono stato benissimo … ho rispettato tutto quello che il giudice mi ha prescritto di rispettare, e sono fiero di averlo fatto!!

Ora, fra poco, richiederò un nuovo permesso premio per andare nuovamente a casa, sperando che mi concedano qualche giorno in più.
Le mie passioni:
Le mie passioni sono tante, ma qui in carcere per cercare di fare passare il tempo, mi ascolto un po’ di musica, guardo la televisione, gioco a carte, socializzo con gli altri detenuti che sono come me rinchiusi in carcere.
Ogni tanto alla sera mi metto lì con calma, e mi cucino qualche cosa ma solo quando c’è la chiusura delle celle, almeno posso cucinare tranquillamente, una volta cenato lavo quello che ho sporcato, e poi mi metto a letto, prego, poi o guardo un film o mi ascolto un po’ di musica fino a quando non mi addormento.
Questo è un piccolo articolo su di me, dei miei lunghi 7 anni trascorsi qui ….

Un saluto;


Bruno

Per contattare la Redazione La Fenice o commentare l’articolo scrivi a redazione.lafenice@varieventuali.it oppure accedi a Facebook alla pagina la fenice – il giornale dal carcere di ivrea

Autore dell'articolo: feniceadmin