Illegittima difesa

A chi serve veramente la legge sulla legittima difesa? Forse a chi vende le armi.

Nella legge varata dal governo gialloverde sulla legittima difesa più che difendere sembra che il nostro Ministro degli interni invochi la guerra tra persone.
Senza dimenticarci poi del fatto che questo tipo di provvedimento andrà ad inondare la nostra società di armi e quindi andranno ad armare ancor di più la criminalità nelle nostre periferie.( più armi a meno costo e meno fatica per procurarsele….)
Prima di questo provvedimento la stragrande maggioranza delle armi presenti nella nostra nazione veniva dai paesi balcanici, o dall’est – Europa. Ora invece verranno costruite e vendute direttamente in casa nostra.
Eppure ci sentivamo più al sicuro e gratificati come società quando nel mondo eravamo conosciuti per la la moda, macchine (Ferrari), i vari prodotti culinari o i meravigliosi vini che ci invidiano in tutto il mondo.
Mentre invece i nostri illuminati governanti hanno deciso di farci somigliare sempre più agli U.S.A, e quindi fargli concorrenza per diventare, a causa delle armi che gireranno nelle nostre città, tra le città più insicure al mondo proprio come avviene in America.
Si perchè è risaputo che nonostante la liberalizzazione delle armi e la pena di morte negli Stati Uniti il tasso di criminalità e a proporzione abitanti/detenuti sono tra i più alti nel mondo.
Quindi non bisogna avere una laurea per capire che tale manovra non sarà da deterrente per i delinquenti, ma anzi, può diventare veramente una legittima indifesa, perchè il grado di violenza aumenterà sia da parte della persona offesa, che da parte dell’autore del reato.
O il minimo che potrà accadere volendo essere ottimisti, è quello di vedere invasa l’Italia da “sceriffi” e pistoleri di turno.
Il settimanale L’ espresso ha dedicato ampi margini di approfondimento su questo tema. Leggendolo si capisce che forse questa legge, visto il forte business economico che ne deriva, è stata voluta più dalla holding delle armi che dai cittadini.
Ma vuoi vedere che i nostri politici più che preoccuparsi della sicurezza di noi comuni cittadini mortali, si stiano preoccupando della parte produttiva dei voti che derivano da questa presa di posizione?
Addirittura sembra che nella norma varata sia previsto la possibilità di acquistare armi ed avere il porto d’armi anche per persone condannate per piccoli reati. Io dico “Che coraggio …” e forse due indizi sul perchè si è voluta questa legge sono una prova, ossia aumentare i fatturati delle multinazionali delle armi.
Peccato che le tasse non verranno nemmeno versate nel nostro paese dalle holding delle armi, perchè sembrano abbiano sede in Lussemburgo, e quindi nei cosiddetti paradisi fiscali.
I NOSTRI GOVERNANTI SONO VERAMENTE DELLE MENTI ECCELSE ED ILLUMINATE.
Spero solo che, quando ci accorgeremo dell’insicurezza e dell’aumento di violenza nelle nostre strade, gli stessi che oggi acclamano questa legge, che a loro dire è un evoluzione di civiltà e di sicurezza, si prenderanno le proprie responsabilità accorgendosi della mostruosità che creerà questa legge a lungo termine alla nostra società.
E soprattutto che lo facciano senza cercare capri espiatori nelle persone che useranno in modo distorto queste armi facilmente reperibili.
Spero quindi che, quando ciò accadrà ci siano effettivamente le giuste persone incriminate e i giusti colpevoli.
Ma mi sorge una domanda: a tutti quelli che per la prima volta acquisteranno un arma verrà fatto un corso accelerato su come usarla? O l’importante è che la comprino?!
Mi vien da dire, che Dio ce la mandi buona……..!
Dimenticavo di ricordare di aver letto che è possibile acquistare per i più focosi e intraprendenti anche dei fucili mitragliatori: questa si che è legittima difesa …
Mi scappa da ridere!!

L’uomo ombra
Angelo S.

Per contattare la Redazione La Fenice o commentare l’articolo scrivi a: redazione.lafenice@varieventuali.it

Autore dell'articolo: feniceadmin